giovedì 24 marzo 2011

Quanto vale la mia moneta?


Bellissimo articolo preso da www.tusciaitalia.it
Il valore numismatico di una moneta dipende da alcuni fattori:

Il tipo di moneta
Può sembrare assurdo, ma qualcuno mi ha chiesto cose del tipo quanto vale
una moneta del 1783?. Le monete non vanno ad annate come il vino. Quindi
sapere di che moneta stiamo parlando è fondamentale... Servono tipo, anno e
zecca.
Stato di conservazione
È il parametro in assoluto piú importante. Si stabilisce osservando se la
moneta presenta tracce di usura, graffi, colpi etc. Difficile da valutarsi per chi
non è esperto; non basta dire che la moneta è in buono stato occorre farla
vedere o mostrarne una immagine (dettagliata!). Viceversa, senza una
immagine o senza vedere la moneta dare una cifra è come estrarre i numeri
della tombola.
Richiesta dal mercato
Nulla a che vedere con la rarità; una moneta può essere rara ma non molto
richiesta dal mercato. Ad esempio, a parità di rarità, una moneta del Regno
d'Italia (piuttosto collezionato e quindi ricercato) varrà ampiamente di piú rispetto
a monete di altri periodi storici ma meno collezionati.
Antichità
Praticamente ininfluente, monete di anche un paio di millenni si possono
acquistare anche per pochi euri mentre monete recenti possono valere anche
centinaia di volte di piú.
Materiale
Mal che vada una moneta d'oro vale almeno il peso dell'oro. Ma per il resto il
materiale non influenza il valore di una moneta (no, pochi grammi di argento non
contano!).
Originalità
Bancarelle o cassetti di parenti (quasi sempre il nonno) abbondano di monete
false il cui valore è praticamente zero. Se avete rinvenuto una moneta che
varrebbe anche un bel po' di soldini se fosse autentica ma nessuno in famiglia
ne era al corrente, rassegnatevi: è un falso. No, non ha importanza anche se era
in casa da decenni o se apparteneva al nonno, i falsi non sono stati inventati la
settimana scorsa.

In particolare abbondano i falsi dozzinali delle seguenti monete:

· 5 lire 1901
· 5 lire 1911
· 5 lire 1914
· 20 lire 1928 cappellone o elmetto anche nella versione fantasiosa con
Mussolini
· 20 lire 1927/8 littore
· 5 lire 1832 Maria Luigia
· 5 lire 1813 Murat
· 8 reales TU DOMINE SPES MEA 1752 (la moneta originale sarebbe
d'oro)
· 5 lire 1898 di San Marino

Per ultima una cosa che personalmente mi sembra ovvia, ma per altri
evidentemente lo è di meno; FAC SIMILE significa che è una copia senza
valore...

Tuttavia, non è impossibile trovarsi in casa qualche moneta che, seppur non vi
permetterà di cambiare l'automobile, qualche soldino potrebbe valerli. Nel caso
delle monete della Repubblica Italiana

· tutte quelle del 1946 e 1947 (difficile ma capita)
· 5 lire 1956
· 2 lire 1958
· 50 lire 1958
· 100 lire 1993 testa piccola

Ci sono poi monete che la vox populi ritiene erroneamente di valore:

· 1000 lire con i confini sbagliati (vale 52 centesimi ma affrettatevi, avete
tempo fino al 2012 per cambiarla!)

· 500 lire d'argento con la caravelle con le bandiere controvento (questa sì
che vale qualcosa, ma quella che avete voi le bandiere le ha messe
giuste...).

· 500 lire d'argento con le caravelle, quadriga oppure Dante: se circolate il
valore è grossomodo quello dell'argento contenutol; piú o meno 1,50-2
euri.


Articolo tratto dal sito www.numismatica-italiana.lamoneta.it/

Nessun commento:

Posta un commento