giovedì 24 marzo 2011

Pulire oggetti con l'Elettrolisi


Articolo preso da www.grandoblone.it

La pulizia per elettrolisi è una tecnica che consiste nel ridurre la patina e le incrostazioni sulla superficie di una moneta, sospendendo la moneta stessa ad un polo del sistema immerso in una soluzione elettrolita, e facendo scorrere delle cariche in esso.
L'elettrolisi è ideale per qualunque tipo di metallo, in special modo per oggetti di ferro. Può essere usata con successo anche su monete d'Argento.
Potete costruirvi il vostro apparecchio per elettrolisi casalingo molto facilmente, utilizzando un piccolo carica batterie, oppure l'alimentatore di qualche piccolo apparecchio domestico (come un lettore di audiocassette). Potete anche provare con un carica batterie da motocicletta, ma evitate le versioni a 12V, poiché con una tensione tale rischiate anche di rovinare la moneta durante la pulizia.

Durante l'utilizzo di un apparecchio elettrico del genere, è buona norma tenerlo continuamente sotto controllo, senza mai perderlo di vista, poiché il carica batteria tende a surriscaldarsi molto facilmente, ed in condizioni estreme potrebbe anche sviluppare un piccolo incendio.
Preparazione del sistema: togliere la guaina plastica dall'estremità del cavo con i 6V del carica batterie (o dell'alimentatore), ed attaccare due morsetti a coccodrillo sui fili di rame.

Preparare la soluzione per la pulizia, buttando due cucchiai di sale da cucina ed un cucchiaio di succo di limone concentrato in una tazza di acqua tiepida. Invece del sale, si può anche usare della soda caustica, nel caso si voglia aumentare l'effetto di elettrolisi.

Attaccate un cucchiaio di acciaio al morsetto a coccodrillo connesso al polo positivo e immergerlo nella soluzione preparata. Attaccate la moneta da pulire all'altro morsetto a coccodrillo, ed immergete anch'essa nella soluzione. Dopo che sono stati fatti tutti i collegamenti, accendete il carica batterie.
Nota estremamente importante: Evitate che i poli positivo e negativo si tocchino, quando il sistema è acceso.
Probabilmente vedrete il formarsi di bollicine che frizzano nella soluzione. Questo significa che l'elettrolisi è in corso.
Il tempo necessario alla pulizia può variare in funzione della corrente (mA) del carica batterie utilizzato.
Comunque, una moneta non dovrebbe impiegare più di qualche minuto.
Quando la pulizia è terminata, spegnete il sistema, e solo dopo rimuovete la moneta dalla soluzione. Lavatela ora con acqua distillata ed asciugatela.
Se state pulendo una moneta d'Argento probabilmente noterete che l'argento ha formato uno strato di deposito di argento puro sulla superficie, il quale deve essere asportato.
Se lo strato di deposito è particolarmente sottile, può essere facilmente tolto con le dita, ma sovente questo strato è più spesso (e forma delle parti residue dure), rendendo difficile l'operazione di rimozione. Un breve ammollo in ammoniaca aiuterà ad ammorbidire questi residui.

Nessun commento:

Posta un commento