lunedì 21 marzo 2011

PRIZM WHITES 6T, UN METAL COMPLETO


Un prodotto di media fascia con un prezzo medio/basso.
Il primo approccio è decisamente positivo, i suoni sono limpidi e chiari. sia mono che multi tono.
E' sicuramente un metal da spiaggia, che va bene sia su sabbia asciutta che sul bagnato.
La piastra concentrica è un pò svantaggiata nel lavorare su posti scomodi come intorno ai lettini o eventuali ostacoli ferrosi che si possono trovare in spiaggia, perchè tende ad agganciarli lateralmente e quindi genera un concerto di suoni strani.
Possibile qualche falso segnale iniziale, ma cio' è normale perchè il processore fa uno sforzo tremendo avendo un flusso magnetico molto alto.

La luce sull' lcd è molto utile.
Il VDI è chiaro, e la risposta è molto simile all'm6.
Il peso è poco di piu' di un ACE250, quindi molto piu' comodo rispetto all'm6, dfx...
La parte elettronica e alloggio pile sono in plastica, ma strutturalmente molto solidi.
Sicuramente la piastra dd piccola ne accentuerebbe le prestazioni, tuttavia il 6t così come è devo dire che è un metal che non ha nulla di meno di altri metal di fascia molto piu' alta.
L'autotrack aggiorna costantemente il terreno, offrendo stabilita' allo strumento.
Direi che questo metal è indicato a chi non vuole perdere tempo in settaggi, e con un occhio particolare al portafoglio.
Anche sui terreni sove ci sono un pò di disturbi di mineralizzazione è un vero cecchino per le monete.
Il mio giudizio su una scala da 0 a 10 è 7.

Nessun commento:

Posta un commento